Con Marco Ottolini
Suono Stefano De Ponti
Luce Alice Colla
Scena Francesca Lombardi e Paola Tintinelli
Aiuto alla drammaturgia Carolina De La Calle Casanova
Testo e regia Elisa Campoverde
In collaborazione con progetto Ritorno al Futuro,
progetto MentorIT, CineTeatroAgora’ e Manifattura K.

Finalista Premio per le Arti LIDIA ANITA PETRONI ’15
Finalista Concorso di Nuova Drammaturgia TAGAD’OFF15

Guarda il trailer

TI INTERESSA LO SPETTACOLO?
CLICCA E SCRIVICI

DI A DA è un percorso tra creazione e potere.

Una favola allegorica, sospesa tra corde e fili che sottendono una relazione.
Il protagonista è Me. Il creatore.
Come i Me della mitologia sumera, egli contiene in sé le regole e i precetti della creazione.
Come un dio decide cos’è vita e cosa morte, costruisce mondi e alleva relazioni.
Come un bambino gioca con leggerezza.
Solo una legge gli è impartita: la luce è quel posto dove sei.

Con questa frase la madre sancisce un patto di esistenza e sottomissione; il cui testimone è la luce stessa. Un regalo che Me non crea, che non possiede ma che conserva e che lo definisce creatore. Al gioco della creazione sottende, invisibile, una linea di comando che costringe Me ad un ordine costituito. Me, solo, inconsapevole ed incosciente, come un bambino sperimenta e inventa fino a dover affrontare il desiderio di voler essere l’unico. Da qui inizia la sua rivoluzione.

DI A DA nasce da uno spunto di indagine su «Antologia di Spoon River» di Edgar Lee Masters.
DI A DA, rimanda ad un percorso, un fiume dove scorrono storie, un incrocio di destini e di vite diverse.

C’è un punto che accomuna i protagonisti delle storie di Edgar Lee Masters: il desiderio di riscatto per non essere stati ciò che volevano essere, per non aver scelto, per aver creduto che la responsabilità della scelta non spettasse a loro ma fosse esterna. Per dirla con le parole dell’autore, sono personaggi che furono in vita “briciole di pane in una vaschetta di pesci rossi”.

Se vuoi seguire i progetti della compagnia iscriviti alla newsletter
o metti mi piace alla nostra pagina Facebook!