Tag archive for compagnia CAMPOVERDEOTTOLINI

Di. A. Da.

Di. A. Da.

Di giorni che cambiano colore. A quelli che raccolgono le foglie. Da quelli che continuano ad ammirarle. Di passi veloci che sembrano lenti. A chi si mette a contarli, quei passi. Da quelli che continuano a farli. Di lotte che sembrano giochi. A uno che…

Continue reading →

Anime

Anime

  Un piano liscio. Di solito anche lucido. Su questo piano troviamo un sacco di cose. Troviamo fogli su cui qualcuno ha scarabocchiato qualcosa. Troviamo aloni lasciati da bicchieri o da bocche ansimanti. Troviamo mani che si intrecciano o si allontanano. Riflesse sulla lucidità del…

Continue reading →

Ricomparse

Ricomparse

Vorremmo parlarvi della fine. Per parlarvi dell’inizio. E vorremmo raccontarvi tutto quello che ci sta in mezzo. Da questi schermi ci siamo allontanati per un pò di tempo. Non c’erano più lettere da leggere una dietro l’altra fino a formare una parola. Siamo stati, volontariamente,…

Continue reading →

Qui

Qui

  Un cielo plumbeo, autunnale. Camminare sulle rive di un non meglio specificato fiume. Ascoltare i versi di quell’uccello o di quell’altro animale. Passare accanto a cascine, trattorie, campi, risaie. Poi tornare indietro. Forse anche scordarsi se si sta effettivamente camminando. O lo si sta…

Continue reading →

PUNTI DI DOMANDE

PUNTI DI DOMANDE

A noi, lo avrete capito, ci piace tanto parlare di percorsi. Mettiamo un sacco di riferimenti a strade da percorrere, posti in cui arrivare, confini da superare. Ci sentiamo in cammino, insomma. Quando ci mettiamo al lavoro su qualcosa di nuovo, però, dobbiamo quasi costringerci…

Continue reading →

Piazze

Piazze

C’era una volta. Molte storie partono così. Partono da un ricordo. Cosa ognuno di noi ami ricordare è personale. È intimo. È suo. A noi piace confidarvelo. C’era una volta una piazza. Una piazza dove si raccontava accadessero delle cose fantastiche. Si raccontava si potesse…

Continue reading →

Esplosioni

Esplosioni

  Di solito, tutto comincia con un botto. Non vogliamo tirare in mezzo il Big Bang, ci sembra troppo. Ma di solito, tutto comincia con un botto. Partire da una stupida rima per parlare di quello che stiamo combinando in un piccolo paese dell’hinterland milanese. Robecco…

Continue reading →

Orizzonti

Orizzonti

E’ una linea sottile. In tanti ne hanno parlato, ne parlano e ne parleranno. La vedono tutti e scelgono se cercare di raggiungerla oppure no. A volte scelgono di farlo anche se sanno che non la raggiungeranno mai. La vediamo anche noi. Camminando, correndo oppure…

Continue reading →

Sguardi

Sguardi

Il primo passo sta nel trovare uno spazio. Piccolo, grande, lungo, stretto. Uno spazio. Noi scegliamo il bar, l’osteria, un luogo d’incontro. Abbiamo tutto quello che ci serve. Vino, bottiglie, bicchieri. E con più precisione, scegliamo questo spazio. Poi abbiamo bisogno delle persone, degli avventori,…

Continue reading →

Dintorni

Dintorni

  E’ arrivata. Con tutto il suo carico di speranze. Con tutto quello che ci si aspetta da una come lei. Lei che è così mutevole, superficiale ma non troppo, senza pudori. E’ arrivata. Non so se noi la aspettavamo. Forse sì. Un pò la…

Continue reading →

Page 1 of 2 1 2