Bellezze

Bellezze

IDRA con K.

Noi, a Brescia, ci siamo stati parecchie volte. Non dico che per noi è una seconda casa ma diciamo che, piano piano, iniziamo a riconoscerne gli odori, i volti, gli sguardi.

L’ultima volta che siamo stati a Brescia ci siamo stati per partecipare al festival Ritorno al Futuro. E abbiamo camminato per Brescia. Ci siamo guardati intorno, abbiamo scoperto cose che non sapevamo. Di Brescia. E’ stato tutto molto bello, anche le persone conosciute in quei giorni e intorno a quei giorni.

C’era qualcosa di bello a Brescia, in quei giorni. E se non fosse che poi diventeremmo pedanti e noiosi vi faremmo un’elenco lunghissimo di tutto questo bello. E in questo elenco troverete nomi, cognomi, facce, piedi, mani…se siete curiosi sentiamoci in privato.

“DI A DA” partecipava al festival. ME e i vari abitanti della sua città hanno raccontato la loro storia negli spazi di  Residenza Idra. E noi con loro. Le bambole (in versione cartacea) potevano anche essere portate a casa da chi voleva giocarci ancora. E anche questo era bellezza, per noi.

Quindi evviva tutto. Evviva anche quello che si è detto dopo (con i vari reportage/recensioni di Valeria Nicoletti di Klp, Maria Lucia Tangorra di Teatro&Spettacolo e Francesca Curto e Valentina Sorte di Paneeacquaculture che ringraziamo infinitamente) e quello che si dirà. Evviva tutti gli artisti, gli organizzatori, gli operatori, le persone, i cani, i gatti, i portieri d’albergo, i baristi, i padri, le madri, i bambini che hanno condiviso con noi tutto ciò.  Noi siamo felici di questa esperienza e siamo felici di aver scoperto una cosa nuova di Brescia.

Che Brescia è davvero bella.